Tradimento in situazione di crisi, nessun addebito
13-05-2013

Il tradimento coniugale non porta necessariamente all’addebito della colpa in una causa di separazione. Deve, infatti, essere valutata, al momento in cui avviene la relazione extraconiugale, la stabilità consolidata nel tempo. In particolare, la Prima sezione civile della Corte di Cassazione ha negato, con la sentenza n. 16089/2012, l’addebito al coniuge traditore in quanto la moglie aveva espresso il rifiuto di avere figli. Si è trattato di “un’accertata situazione di intollerabilità della convivenza”.

Vai alla lista dei consigli