Elemento fiduciario nel licenziamento per giusta causa.
11-03-2013

La Suprema Corte di Cassazione ha sancito il peso dell’elemento fiduciario nelle cause di licenziamento per giusta causa. Dalla sentenza n.15654 del 18 settembre 2012, infatti, è emerso come nel settore creditizio possa essere motivo di licenziamento il venir meno della fiducia nei confronti di un dipendente, anche se in seguito a un comportamento messo in atto al di fuori dell’ambiente di lavoro. L’onere della prova resta all’azienda, che deve, anche in questo caso, dimostrare i fatti in questione e il valore che questi assumono nella relazione lavorativa.

Vai alla lista dei consigli