L’utilizzo del GPS non costituisce intercettazione
17-04-2013

Le intercettazioni ambientali effettuate da privati, come noto, non sono autorizzate dalla legge, ma il divieto non comprende i sistemi di rilevamento satellitare (GPS), che possono essere utilizzati nel corso delle investigazioni. L’utilizzo di questa strumentazione, infatti, non implica la violazione della privacy e non è pertanto necessaria la richiesta di autorizzazione preventiva al garante della privacy. Si tratta infatti di una raccolta di dati sulla posizione geografica e non di trattamento di dati personali. Lo ha anche sancito la quinta sezione penale della Cassazione con la sentenza n.9667/2010.

Vai alla lista dei consigli