Brindisi: un investigatore privato documenta una truffa a nove compagnie investigative
12-06-2018

indagini di truffe assicurazione

Una truffa assicurativa è stata scoperta per mezzo di un investigatore privato che un’assicurazione ha ingaggiato per svolgere un’indagine assicurativa su alcuni incidenti stradali – considerati decisamente anomali – avvenuti nel territorio della provincia di Mantova e che ha permesso di portare davanti al giudice per frode, falsità ideologica e calunnia un uomo residente a Brindisi.

Grazie alla sua indagine, infatti, il detective ha portato alla luce una situazione in cui, per almeno due anni, l’uomo è stato protagonista di una vera e propria truffa ai danni di nove compagnie assicurative con un meccanismo che prevedeva la simulazione di lesioni derivanti da piccoli infortuni come un piede ferito da un’auto in retromarcia o un braccio colpito dallo specchietto retrovisore all’interno di un parcheggio per un totale di oltre 50 frodi distinte.

Le indagini per frode assicurativa sono, per questa ragione uno strumento estremamente utile per scoprire gli illeciti non solo attraverso le procedure volte ad accertare che il sinistro stradale sia effettivamente avvenuto, ma anche per mezzo dell’analisi dei certificati di malattia, che in questo caso specifico sono stati rilasciati all’imputato da oltre dieci medici diversi.

Vai alla lista dei consigli