Viene meno il legame di fiducia tra dirigente e datore di lavoro: licenziamento leggittimo
1-12-2014

La sezione lavoro della Cassazione civile, con sentenza n. 6110/2014, ha considerato legittimo il licenziamento di un dirigente sopravvenuto per insanabili contrasti tra questi e il datore di lavoro, con conseguente venir meno del necessario legame di fiducia tra le due figure. Nel caso specifico, la società aveva deciso di licenziare il dirigente che aveva mostrato un comportamento insubordinato, con atteggiamenti di opposizione nei confronti delle direttive societarie, pregiudicando così il legame di fiducia alla base del rapporto di lavoro. Nel considerare legittimo il provvedimento – quindi licenziamento con giustificato motivo,  la Corte ha evidenziato come sia sufficiente che la motivazione addotta, ad uno sguardo globale, consenta di escludere l’arbitrarietà della decisione e provi, al contrario, la sopravvenuta situazione di conflitto non più gestibile.

Per le maggiore informazioni visita la pagina Indagini e controlli sui dipendenti

Vai alla lista dei consigli